lunedì 29 settembre 2008

Serie A: 5ª giornata

Sampdoria - Juventus 0-0 Download Video

Senza Trezeguet è un’altra Juve: il francese, probabilmente il miglior uomo d’area dell’ultimo decennio, toccava due palloni a partita e uno lo metteva in rete, cosa pressoché impossibile per Amauri e Del Piero. E se la squadra avversaria ha in panchina un signor allenatore come Walter Mazzarri, abilissimo nel non lasciare spazio all’attacco juventino, il fatto che la porta avversaria resti inviolata non deve sorprendere gli juventini. Nel noioso anticipo di Marassi non succede praticamente nulla, eccezion fatta per un’occasione a testa: Del Piero per la Juve, Sammarco per la Samp. Contro il BATE Borisov la Juve dovrà dimostrarsi più cinica, e lo stesso discorso vale per la Samp: la difesa va bene, ma Cassano è un genio che ha bisogno di inventare per attaccanti veri come Bonazzoli, non per centrocampisti adattati come Delvecchio.

Fiorentina - Genoa 1-0 Download Video Gol: Gilardino

Che Gilardino sia tornato ad essere la macchina da gol vista in azione a Parma è ormai una certezza, ma l’ex milanista non perde occasione per ribadire che, Zarate permettendo, quest’anno sul trono dei cannonieri vuole salirci lui. La vittima di giornata si chiama Genoa, ma il 5-4-1-0 (Olivera non è certo una prima punta) di Gasperini mette in difficoltà i viola per l’intero primo tempo, finché Milito non fa il proprio ingresso in campo al 51’. Con il Principe in campo è tutta un’altra musica, col Genoa subito pericolosissimo proprio col Principe, ma Frey para. Al 16’ della ripresa il gol-partita: il Gila, in fuorigioco di rientro, s’inventata un’imparabile girata che batte Rubinho. Fiorentina in ripresa, Genoa carrarmato in casa e materasso fuori.

Bologna - Napoli 0-1 Download Video Gol Denis

Il Napoli può iniziare a sognare: dopo 5 partite i punti totalizzati sono ben 11, meglio ha fatto solo la Lazio. Contro il Bologna il Napoli scende in campo con qualche titolare in meno del solito, vista l’imminente partita con il Benfica, e per gran parte del match la partita la fa il Bologna, ma Adailton e Di Vaio sono poco precisi. La partita cambia con gli inserimenti di Gargano (62’) e Denis (69’), e sono proprio i due sudamericani a confezionare l’azione del gol-vittoria: corner dalla destra di Gargano e colpo di testa “savoldiano” di Denis. Il Napoli è in festa, il Bologna inizia ad aver paura: dopo il successo di San Siro arrivato alla prima giornata i quattro kappaò consecutivi iniziano a far tremare Arrigoni.

Catania - Chievo 1-0 Download Video Gol Paolucci

Due scatti per il Catania: il primo è quello di Paolucci verso la porta difesa da Sorrentino, che vale l’1-0, il secondo è quello in classifica: con 10 punti nelle prime 5 giornate i rossoazzurri si trovano, neanche tanto a sorpresa, a braccetto con le prime della classe. Contro il Chievo, detto del gol di Paolucci, arrivato con la collaborazione di Malagò, la partita la fa la squadra di casa, che rischia di subire gol solo al 30’ della ripresa, quando Bogdani colpisce un clamoroso palo, imitato nel recupero da Baiocco.

Lecce - Cagliari 2-0 Download Video Gol Giacomazzi, Castillo

Il Lecce continua a metter punti-salvezza in cascina, la vittima stavolta è il derelitto Cagliari di Allegri (mangerà il panettone?). Per sbloccare il match bisogna attendere il 34’, quando Giacomazzi segna un golazo: controllo e tiro dai 30 metri che non lascia scampo a Marchetti. Il Cagliari ci prova con Biondini e Acquafresca, ma non è giornata, e nella ripresa arriva anche il 2-0, con Castillo, che chiude il contropiede nato da un errore a centrocampo del neoentrato Jeda.

Palermo - Reggina 1-0 Download Video Gol Miccoli

Terza vittoria su quattro partite per il Palermo di Ballardini, squadra ritrovata che sta finalmente facendo vedere quanto prometteva in avvio di campionato. Contro la Reggina poteva anche finire diversamente: dopo l’arcigna difesa sfoderata nel primo tempo dagli uomini di Orlandi solo l’encomiabile fair play di Brienza nega il gol agli amaranto, che vengono puniti poco dopo da Miccoli, bravo a sfruttare la propria classe per punire uno dei rari errori della difesa calabrese. Palermo in gran forma, Reggina penultima e conscia che anche quest’anno serve un miracolo per la salvezza.

Roma - Atalanta 2-0 Download Video Gol: Panucci, Vucinic

Un calcio alla crisi? Non proprio: per ora si tratta di tre punti guadagnati con merito ma senza il classico bel gioco, ma ci può stare, vista la marea di assenze tra cui spiccano quelle di Totti e De Rossi. Con le chiavi del centrocampo in mano – anzi, tra i piedi – di Aquilani (è fuori anche Pizarro) i primi 15 minuti sono di marca atalantina, con la Roma brava a concretizzare la prima occasione avuta: Panucci, con l’involontaria collaborazione di Manfredini, trova l’1-0 sugli sviluppi di un calcio d’angolo. Il 2-0 arriva al 31’, quando Menez (grandi mezzi tecnici, ma non ha ancora capito di che pasta sono fatti i difensori italiani) trova Vucinic, che si gira e batte Coppola. Del Neri sostituisce le ali Padoin e Defendi con De Ascenctis e Valdes, ma il gol non arriva, come del resto le occasioni: appena una, capitata sul destro di Valdes, in tutto il secondo tempo. La Roma torna in marcia in campionato in attesa di fare lo stesso in Champions, dove mercoledì affronterà il Bordeaux, l’Atalanta esce sconfitta dall’Olimpico ma comunque soddisfatta dei 9 punti accumulati nelle prime cinque giornate.

Torino - Lazio 1-3 Download Video Gol: Pandev, Zarate, Zarate, Amoruso

La Lazio sta dimostrando giornata dopo giornata di essere ben più che una sorpresa di inizio campionato, tanto che Zarate inizia addirittura a cullare sogni tricolori: «Non scherzavo, vinciamo lo scudetto», le parole della rivelazione (da me preannunciata in tempi non sospetti) del campionato. Il Toro invece è apparso un po’ superbo, forse illuso dai positivi risultati delle primissime giornate di poter ambire addirittura all’Europa. I primi minuti danno però ragione al Toro, che fa la partita, ma alla mezz’ora Pandev fa 1-0 sfruttando la gran giocata di Zarate. Nella ripresa, oltre ad un palo di Mauri (16’) sono proprio le giocate dell’argentino ad indirizzare la partita sui binari biancocelesti: al 18’ una bordata dai 25 metri non lascia scampo a Sereni; al 38’ il gol lo subisce… Ventola, improvvisato sostituto di Sereni, espulso per fallo su Brocchi. C’è poi tempo per altri due rossi (Pratali, espulso per somma di ammonizioni all’88’, e De Biasi, allontanato dalla panchina per poteste al 91’) e per il gol della bandiera di Amoruso, realizzato al 92’.

Udinese - Siena 2-1 Download Video Gol: Quagliarella, Pepe, Kharja

Quando l’Udinese gioca per far gol è sempre uno spettacolo, e la prima mezz’ora del Friuli ne è la dimostrazione: gli uomini di Marino si portano sul 2-0 con due bei gol di Quagliarella (22’) e Pepe (29’), che paiono chiudere la partita. Il Siena non ci sta, e riapre il match con Kharja, fortunato su un rimpallo a distanza ravvicinata dalla porta. Nella ripresa Di Natale mette in mostra il proprio repertorio, ma il Siena sfiora due volte il pari prima con Maccarone e poi con Frick.

Milan - Inter 1-0 Download Video Gol: Ronaldinho

L’Inter non è imbattibile e il Milan è il suo primo rivale nella lotta per il titolo. Il primo derby italico dello Special One è contraddistinto da un iniziale attendismo da parte di entrambe le squadre, terrorizzate al pensiero di andare in svantaggio, che si chiudono a riccio nelle rispettive metà campo. Per vedere qualcosa bisogna attendere il 14’, quando Zambrotta è costretto a calciare dai 30 metri vista l’assenza di compagni smarcati. Perché Julio Cesar prenda paura occorrono altri dodici minuti, quando Kaká e Ronaldinho dettano in armonia sulla sinistra, col mancino del numero 80 respinto in corner dal connazionale nerazzurro. Altri 12’ e il Milan trova l’1-0: Kaká, in millimetrico fuorigioco, scatta sulla destra e crossa al centro, dove Ronaldinho è libero di staccare ed indirizzare il pallone nell’angolino alto alla sinistra di un incolpevole Julio Cesar. La partita per il Milan diventa in discesa: difesa impeccabile e contropiedi affidati all’estro del trio d’attacco brasileiro. Mourinho capisce quindi che c’è bisogno di una scossa, e butta nella mischia Cruz e Adriano, che vanno a comporre con Quaresma ed Ibrahimovic un inusuale rombo d’attacco che non sortisce gli effetti sperati: perché l’Inter metta paura ad Abbiati bisogna attendere il rosso a Burdisso (76’) e l’ingresso in campo di Stankovic per Vieira, con il serbo che ci prova da lontano ma trova le manone dell’ex portiere dell’Atlético Madrid a negargli la gioia del gol. Gli ultimi minuti sono contraddistinti dai tentativi di assalto da parte dell’Inter, capace di rendersi pericolosa dalle parti di Abbiati solo al 92’ con Adriano, che si divora l’1-1. L’ultima occasione è per Ibra, che calcia alto da fuori area. Per il Milan sono tre punti tutto sommato meritati, che sarebbero probabilmente arrivati anche senza l’aiuto dell’arbitro (e non lo dico io, che sono interista, sono parole di Mughini, il che è tutto un dire…), l’Inter mourinhana perde la prima partita stagione, ma può facilmente consolarsi: è ancora la prima big in classifica, visto che Milan, Juve e Roma sono dietro.

Scritto da Antonio Giusto

Fonte: RecontraGolazo

CLASSIFICA
Lazio 12, Napoli 11, Catania, Inter e Udinese 10, Atalanta, Juventus, Milan e Palermo 9, Fiorentina, Lecce e Roma 7, Genoa 6, Chievo Verona, Siena e Torino 5, Sampdoria 4, Bologna 3, Reggina 1, Cagliari 0

MARCATORI
6 gol: Zarate (Lazio)
4 gol: Miccoli (Palermo), Milito (Genoa), Pandev (Lazio)
3 gol: Amauri (Juventus), Gilardino (Fiorentina), Hamsik (Napoli)

4 commenti:

Brahma ha detto...

Concordo!senza Trezeguet è un'altra Juve. A proposito di uomini d'area, conosci Tulio Maravilha? vieni a scoprirlo da me!
Abraço

Giovanni Mastronardo ha detto...

Ciao complimenti per il tuo bellissimo blog,io ne ho fatto uno e spero che fra poco venga molto seguito...
che ne dici di scambiarci i link??
grazie e a presto

The Chosen One ha detto...

Ciao complimenti per il post....ti andrebbe di scambiarci i link????

Antonio Giusto ha detto...

per Giovanni e The chosen one: va benissimo, vi linko immediatamente. ;)